Statistiche degli AD Carry alle All-Star 2016

Large thumb featured image
Arriva il penultimo evento dell’anno, lo show di fine anno giunge quest’anno a Barcellona ed è il primo torneo Riot a giocarsi sulla patch della nuova stagione (pre-stagione per la precisione). Sei tiratori scelti dal pubblico si sono sfidati per portare la propria fazione alla vittoria.

Team ICE
, rappresentato da Uzi (LPL), Rekkles (EU LCS) e BeBe (LMS), contro Team FIRE, rappresentato da PraY (LCK), Doublelift (NA LCS) e Celebrity (Vietnam, IWC).

Questo recap sui nostri amati tiratori sarà diverso da tutti gli altri che avete letto. L’evento è stato uno dei più belli di quest’anno ed è stato vissuto dai giocatori in modo amichevole, pensato più per l'intrattenimento che per la competizione come siamo di solito abituati, per cui non ci saranno le pagelle delle prestazioni dei tiratori in quanto risulterebbe in opposizione allo spirito della manifestazione. Perdonatemi ma mi sentivo in dovere di specificarlo, passiamo adesso alle analisi dei tiratori nelle 5v5 classiche che si sono giocate sulla patch 6.23, la prima della pre-stagione 2017.

Barcellona è stato il palcoscenico per ben dieci tiratori che si sono contesi la corsia inferiore nelle sfide tradizionali, i più giocati sono stati Jhin ed Ezreal che condividono i medesimi risultati, per entrambi due vittorie su quattro.

                                                      MVP: Twitch

Thumb tab4
 A seguire abbiamo il mattatore che ha dominato anche i nostri client nell’ultima patch, parliamo di Twitch che vince tutte le sue tre partite a disposizione e viene escluso quattro volte, tutto ciò è inevitabile alla sua nomina come MVP del torneo

Caitlyn vince una sola partita su tre ed ottiene un ban, mentre Vayne è in grande spolvero, grazie alla patch, e ne vince una in più dello sceriffo di Piltover ma non ottiene alcun ban.

Draven è stato molto temuto e considerato in terra spagnola, una vittoria su due per lui e fa meglio di Ashe che invece, nello stesso numero di partite, non riesce a portarne casa nessuna.

Chiudono i giochi della corsia di coppia Kalista, Kennen che ritorna nelle vesti di tiratore grazie a Rekkles (stranissimo, vero?) e Tristana. Sarà solo l'ex regina della scena competitiva, Kalista, a riuscire a strappare la vittoria.

Nelle altre corsie abbiamo Graves che si fa rispettare in giungla con le sue due vittorie su tre e Kog’Maw che torna nelle veste di mago, purtroppo, vincendo la sua unica partita in corsia centrale.

In definitiva non so se è stato il clima del torneo a portare a scegliere con più leggerezza molti tiratori, tra i quali alcuni esclusi spesso dal competitivo o in un terribile stato (Kalista), ma se le premesse della nuova stagione dovessero essere queste allora ci sarebbe da divertirsi con una corsia inferiore perfettamente bilanciata, fatta eccezione per Twitch sul quale la Riot sta già lavorando.

Thumb mod tiratori
Grandissimo spettacolo per noi amanti del ruolo è stata la modalità tiratori che ha visto dieci giocatori sfidarsi nella landa potendo scegliere solo tiratori, famiglia nella quale mamma Riot ha deciso di inserire Azir e Teemo (non v’azzardate voi). La partita è stata un sogno per me e ha visto per il Team ICE schierarsi in corsia superiore Lucian giocato da BeBe, in giungla la Quinn di Rekkles, in corsia centrale Teemo il “caro” xPeke ed in corsia inferiore solo Uzi con Twitch, Mata ha deciso di optare per un secondo campione in giungla e quindi per Graves. Il supporto coreano ha lasciato il povero Uzi giocare da solo la corsia inferiore.

Il Team FIRE invece ha presentato in corsia superiore Celebrity con Draven, in giungla Graves scelto dall’americano Doublelift, in corsia centrale ancora Teemo stavolta scelto da Aphromoo ed in corsia inferiore Lucian per PraY e un inedito Jhin supporto da parte di MadLife.

La partita è stata un monologo da parte del Team ICE che ha visto protagonista assoluto Rekkles in giungla con la sua Quinn: il tiratore svedese ha trascinato i suoi conquistando obiettivi e applicando una pressione immensa in ogni corsia mentre la guerra dei Teemo è stata ampiamente vinta dallo spagnolo xPeke.

Thumb unovsuno
Capitolo finale di questo recap è stata un’altra modalità che ha visto protagonisti i nostri tiratori, stiamo parlando del torneo 1v1 e che ha visto questa tipologia di campioni esclusa davvero tantissime volte. Le differenze di questa modalità rispetto alle classiche 5v5 sono nette perché nello scontro singolo tiratori come Kalista sono dei veri e propri incubi, a prescindere dal loro essere malconci. Caitlyn è l’incubo maggiore ed è dimostrato dai suoi ventotto ban, un numero spaventoso che ci ha permesso di vedere lo sceriffo di Piltover all’opera solo in due partite delle quali solo una vinta.

Una sola nota rapida per i giocatori la facciamo in questa modalità e serve a scoprire quanto siano forti i giocatori nelle sfide individuali e senza l’aiuto del proprio supporto.
Doublelift, Celebrity e BeBe si sono fermati al primo turno perdendo rispettivamente contro We1less, Karsa e Optimus.

Rekkles invece è stato sconfitto dal fenomeno Smeb agli ottavi, fase che ha visto uscire anche PraY contro un sorprendente Mata.

La gioia arriva comunque perché il torneo è stato vinto dalla leggenda Uzi che ha sconfitto in finale la sorpresa Maple, ciò dimostra che riusciamo a cavarcela anche da soli, forse.

Menzione speciale per Rekkles e Uzi che nella modalità tandem (un giocatore usa il mouse e l’altro usa la tastiera) hanno dominato la partita trasformandosi in “Ruzi”, il loro Twitch è stato uno spettacolo con ciliegina sulla torta una fantastica uccisione quadrupla.

Che spettacolo queste All-Star!

Valentino Modestino 'Imperonism' Lombardi
Credits: lolesports.com