Quattro Voti in Pagella – IEM 11

Large thumb featured image
Settimana di pausa delle leghe principali a favore della finale dell’Intel Extreme Masters a Katowice che giunge alla undicesima edizione. Tanti sono stati gli errori tecnici della produzione e questi probabilmente hanno minato alcune performance, il tutto condito da pessime aspettative dato l’alto numero di squadre rinunciatarie al proprio slot e la difficoltà nel sostituirle.


Passiamo comunque al pagellone, torneo giocato sulla patch 7.3 con la forte delusione coreana, la speranza europea ed il riscatto Made in Taiwan.


Flash Wolves – Betty – Voto 9

Primo in ordine alfabetico e primo posto ottenuto per la compagine taiwanese. Betty (ex DoubleRed) dimostra di valere già molto di più dell’ex tiratore NL e lo fa asfaltando praticamente il continente europeo. Soprendentemente annienta Zven mentre suda molto di più ma riesce a vincere comunque contro Nuclear e Samux. Fase in early giocata difensivamente ma i danni al servizio del proprio team sono davvero alti.
Merita totalmente il titolo di vincitore perché non è mai uscito sconfitto personalmente, avrà sudato qualche matchup ma se la cava davvero alla grande, torna a far sognare il Taiwan dopo il mito di BeBe.

Un nuovo vero tiratore in LMS.
KDA: 7,20

G2 Esports – Zven – Voto 6,5

Zven era chiamato al difficile compito di riscattare la pessima fama intercontinentale dei G2 e stavolta riesce a far bene seppur con prestazioni che sono molto lontane da quelle offerte nelle mura europee. È uno dei tiratori a sbagliare posizionamento più volte ma si fa scusare facendosi notare come tiratore che ha piazzato più lumi del torneo, statistica insolita per un tiratore. Tutto sommato una prestazione utile come iniezione di fiducia in ottica futuri tornei internazionali, la maledizione è finita, seppur con un secondo posto ottenuto dalla sconfitta contro i Flash Wolves.
Betty è stato la bestia nera del tiratore europeo. In sintesi torneo dettato dall’altissima incostanza e dalla mancanza di una forte incisività, per l’umore è un passo enorme in avanti.

Mens sana in corpore sano.
KDA: 3,10

H2k-Gaming – Nuclear – Voto 8

Il tiratore coreano non molla UNA partita. Costantemente tra i migliori della sua squadra e una costanza impressionante, la maturazione è arrivata e solo un Betty in forma fenomenale riesce a fermarlo in semifinale. Un difetto? Forse a tratti è difensivo e i suoi danni apportati sono pochi rispetto a quelli degli altri tiratori. Sa ottimizzare benissimo le risorse e i presupposti per un futuro roseo con gli H2k ci son tutti, questa serve da prima esperienza internazionale di gruppo.

Infinito crescendo.
KDA: 6,50

Hong Kong Esports – GodKwai – Voto 4,5

Deve ringraziare Vincent degli M19 per non aver ottenuto il ruolo di peggior tiratore del torneo perché il suo KDA è stato risollevato dalla serie contro la compagine russa e dall’unica partita giocata bene contro gli H2k, per il resto tutte prestazioni terribili dove ha sofferto continuamente la fase in corsia ed in generale fa pochissimi danni alla squadra avversaria. Da dimenticare.

Magari leverei quel God.
KDA: 3,00

Kongdoo Monster – Ssol – Voto 5

Non ripete assolutamente la prestazione dell’IEM di Gyeonggi ma anzi continua ad essere quello deludente della LCK. Doppia sconfitta ed eliminazione fulminea ottenuta contro H2k e Unicorns of Love. Ssol nel singolo non delude particolarmente ed il suo KDA basso è dovuto alla bassissima partecipazione alla manovra di squadra, questo è parzialmente spiegato con la brutta prestazione generale della squadra ma lui davvero sembra essere entrato in questo vicolo cieco dal quale non sa far altro che limitare i danni. IEM Katowice specchio del suo split primaverile.

Deve svegliarsi.
KDA: 2,00

M19 – Vincent – Voto 4

Dove sono finiti gli Albus Nox Luna che hanno stupito agli ultimi Worlds? Il cambio tiratore si fa sentire tantissimo con aMiracle che ha lasciato un vuoto che Vincent non riesce proprio a colmare. KDA peggiore del torneo dovuto ai tantissimi errori di posizionamento, ciò lo porta a morire più di chiunque altro tiratore ed il fatto che ha fatto il 28% dei danni del suo team spiega la brutta prestazione complessiva degli M19. Il sogno è finito, questo è stato un incubo.

Horror russo.
KDA: 1,40

ROX Tigers – Sangyoon – Voto 8

A differenza dei Kongdoo, Sangyoon e compagni cercano il riscatto e sembrano ottenerlo strapazzando il girone A ma alle semifinali vengono sconfitti dai G2 di Zven, nonostante ciò però Sangyoon si dimostra un tiratore affidabile e di alto profilo perché è sempre l’ultimo a mollare ed è il vero trascinatore di questa squadra in questo torneo. KDA migliore di chiunque altro e un posizionamento da sogno, pochissimi errori che però non gli permettono nemmeno di arrivare in finale. Tantissimi danni e pochissime morti, una sinergia letale. Speriamo sia il presagio di una rinascita nello split.

Sembra quello del perfect game con gli Afreeca.
KDA: 8,10

Unicorns of Love – Samux – Voto 7

L’inizio è incoraggiante da parte della compagine europea rosa grazie alla vittoria sui Kongdoo ma segue una doppia sconfitta netta contro Flash Wolves e G2 che manda a casa Samux all’ultimo passo prima delle semifinali. I suoi difetti sono notabili nel poco farm per minuto ottenuto e nei pochi danni offerti al servizio della propria squadra, ma la sua prestazione contro i futuri vincitori dei Flash Wolves è davvero pregevole, riesce nell’impresa di tener testa a Betty. La sua fase in corsia è totalmente da rivedere perché soffre tantissimo nei primi minuti e questo è evidente nella sfida contro i G2 dove dimostra di aver ormai ceduto e di aver dato l’addio al torneo.

Ultimo a morire.
KDA: 4,80

Valentino Modestino 'Imperonism' Lombardi