Postò porno per vendetta, ora è diventato coach

Large thumb featured image

Essere bannati da League of Legends sembra stia diventando un punto a favore sul curriculum, se siete alla ricerca di una posizione di coach nella scena dell'eSports.

Quasi 2 anni fa, Joseph 'XJ9' Sulenski è stato bannato dal gioco e da Twitch dopo aver hackerato l'account della sua ragazza e perso molti game di proposito. Ma questo non è niente! Poche settimane più tardi avrebbe pubblicato foto nude di lei su Facebook in risposta a quello che, apparentemente, era un terribile oltraggio, un'onta irreparabile: giocare il suo champion più odiato, Lee Sin.

Ora XJ9 entra a far parte dei Supa Hot Crew come allenatore per il ruolo di Jungler. Non c'è dubbio che abbia un talento nella comprensione della giungla, pioniere dello stile “farm heavy style” con cui William 'Meteos' Hartman ha dominato nelle scorse LCS. Tuttavia, dovrebbe un team di professionisti assumere una persona che ha pubblicato materiale grafico di altri senza il loro consenso, a meno di due anni fa?


C'è già un precedente di una squadra professionistica che ha ingaggiato un giocatore bannato. Stiamo parlando degli SK Gaming e, in particolare, di Nicolaj 'Incarnati0n' Jensen, squalificato a vita da League of Legends per “attività DDOS, abusi verbali e poca sportività”. Ma questo non gli ha impedito di essere una risorsa inestimabile per la squadra e, in special modo, per il giovane mid laner Jesse 'Jes1z' Le e vale la pena notare che qualsiasi presunta “poca sportività” di Jensen non è sicuramente nulla in confronto a quello che ha fatto XJ9.


“Fondamentalmente, XJ9 ha fatto tutto quello che ha fatto un anno e mezzo fa circa, quando aveva 16 anni”, ha detto de Cesare, coach di Supa Hot Crew, in un video risposta alle critiche sollevate. “Ora ne ha 18. Non è passato un enorme lasso di tempo, ma di solito, in America, viene dato un colpo di spugna ai 18 anni, salvo che tu non abbia fatto qualcosa di veramente catastrofico”.


La definizione di “catastrofico” di de Cesare potrebbe essere molto diversa rispetto a quella della maggior parte delle persone. La vendetta porno è illegale in 11 Stati.


“Non stiamo assolvendo XJ9 da tutto quello che ha fatto in passato”, continua de Cesare.

“Quello che ha fatto è stato assolutamente immaturo. Quello che ha fatto non va bene. Non si può negare. Parlando con lui, lo riconosce. Era stupido e le scelte che ha fatto erano idiote. Non possiamo scusarlo”.

Ma de Cesare crede che il nuovo allenatore sia una “forza positiva” per la squadra e nell'ultracompetitivo mondo dell'eSports, questo è fondamentalmente ciò che conta.

“Non c'è stato alcun problema con lui finora e non ne vedo dei futuri. Può essere immaturo? Certo, è ancora giovane”, dice de Cesare. “Ha diritto di fare errori e pasticci. Questo è quello che dovrebbe accadere prima di diventare adulto ed entrare nel mondo reale.”


Sara 'Glemselens' Vitale

Image Credit: cowboytv.gr