Mithy e Nukeduck sospesi dalle CS e LCS

Large thumb featured image

Guai in casa dei Ninjas in Pyjamas, che si trovano ad affrontare un problema non da poco: proseguire con le competizioni delle CS con due giocatori in meno!


Stiamo parlando di Alfonso 'Mithy' Aguirre Rodriguez e Erlend 'Nukeduck' Holm, rispettivamente support e midlaner del team.
La Riot ha recentemente finito di investigare sui due giocatori delle Challenger Series riguardo ai continui abusi verbali che violano il regolamento delle CS.


Riot aBhorsen, eSports Coordinator, riporta:

"negli ultimi mesi, Rodriguez ha mostrato un comportamento estremamente scorretto in soloQ. Questo comportamento non si è limitato a molestie in gioco ed abusi verbali, ma si è anche spinto oltre con l'uso continuo di insulti razziali. Nel mese passato, Rodriguez è stato segnalato in oltre il 30% delle partite giocate, di cui, nel 60% delle volte, per aver utilizzato linguaggio offensivo, atteggiamento negativo, e abuso verbale. Durante questo periodo, ha totalizzato un numero di molestie pari all'1% di tutti i giocatori EUW. Inoltre, è stato segnalato più di 30 volte per essere uscito dal gioco / andato AFK. 
Nonostante le punizioni precedenti, il comportamento di Rodriguez non ha mostrato alcun miglioramento negli ultimi mesi, anche dopo che il suo account è diventato Chat Restricted."

Stessa storia per Nukeduck, segnalato nel 30% delle partite giocate, di cui, nel 65% dei casi, per abuso verbale e offese in gioco.

La Riot ha espresso il suo verdetto finale: 
Mithy e Nukeduck sono stati sospesi dalle League Championship Series e dalle Challenger Series fino alla fine del 2014.


Nukeduck dalla sua pagina di Facebook ha voluto dare dei chiarimenti su questa vicenda; vi riportiamo qui una sintesi delle sue parole:

trovandosi in una partita Custom Privata, poiché le ranked EUW erano disabilitate, insieme ad alcuni suoi amici ed altre persone, a suo dire dagli atteggiamenti negativi, che non conosceva, si è lasciato trascinare tra i commenti offensivi che venivano scritti nella chat della partita. Ci tiene a precisare che, sapendo di essere tra amici che lo conoscono, ha detto quelle cose per scherzo e con leggerezza, non volendo assolutamente offendere i malati di cancro e gli ebrei. Qualcuno dei presenti alla Custom, dice, si è divertito poi a rendere pubblica questa conversazione, mettendo in difficoltà la sua carriera e il suo nome davanti ai fan. Si scusa  con le persone che ha offeso e aggiunge che non sottovaluterà mai più una situazione simile, anche se il suo era solo uno scherzo da ritardati.

Invece Mithy da Twitter ci fa sapere che è estremamente dispiaciuto per il suo comportamento sbagliato e che il ban è più che meritato.
Inoltre, aggiunge, che sfrutterà questi 6 mesi di pausa per riflettere e correggere i suoi atteggiamenti e per trovare un team da allenare. 
Le sue scuse vanno a tutte le persone che lo seguono e in special modo al suo Team, che ha messo in difficoltà.


Alex Ich dalla sua pagina di Facebook scrive che, anche se conosceva i rischi dell'averli in team, Mithy e Nukeduck sono dei bravi ragazzi in real life, per quanto lo screenshot pubblicato della Custom incriminata li metta solo in cattiva luce. 
Aggiunge che è d'accodo sulla decisione della Riot, ma che la tempistica è un problema per il team; del resto mancano solo 10 giorni al loro prossimo match nella Challenger Series.

Sara 'Glemselens' Vitale

Image Credit: cuatro.com