I Na'Vi ci riprovano con League of Legends

Large thumb featured image

I Natus Vincere (Na’Vi) hanno annunciato che torneranno a League of Legends, dopo una breve esperienza nel 2012.


La multigaming ucraina, famosa per i successi riportati in CS:GO, DotA 2 e recentemente in Heroes of the Storm, ha deciso stavolta di approcciare in modo diverso.

 

“Faremo uso dell’esperienza degli sport tradizionali”, fanno sapere dalla loro pagina web, “prima ingageremo i manager e poi formeremo la nostra squadra di League of Legends, coi loro suggerimenti. Più cresce l’esport, più si avvicina alle norme e ai principi degli sport tradizionali. Ci auguriamo vivamente che la nostra decisione di prendere questa strada tradizionale sia un passo nella giusta direzione.”

 

A breve, fanno sapere, rilasceranno maggiori dettagli per quanto riguarda il coach del team di League of Legends ed invitano gli interessati a proporre il proprio curriculum.

 

Il CEO dei Na’Vi, Alexander ‘ZeroGravity’ Kokhanovsky, scrive:

“Gli esports non si fermano e anche noi dobbiamo andare avanti. Sono certo che quest’innovazione dimostrerà quanto efficace possa essere l’approccio sportivo per la formazione di una squadra di League of Legends”.

 


Non è detto che il nuovo team resterà in Ucraina. Con la Spring Season 2016 già bloccata, i Natus Vincere potrebbero entrare alle LCS attraverso l’acquisto del roster Dignitas EU, che recentemente si è qualificato per le LCS EU 2016. I Dignitas hanno anche un team alle LCS NA e uno dei due dovrebbe essere venduto prima dell’inizio della stagione.



Credit: navi-gaming.com

Sara 'Glemselens' Vitale